Pompa Dosometrica Fai da te – Prima parte: L’hardware

Come costruire una Pompa Dosometrica Fai da te Wifi ultraprecisa con pochi euro per l’hardware e con funzionalità avanzate?

Preso dall’esigenza di una dosometrica di precisione, e vista la mia regressa esperienza con collaborazioni su progetti Arduino, ho deciso di costruirne una io, che fosse però estremamente semplice da costruire e il più economica possibile.

Inoltre ho deciso di rendere pubblico il mio progetto dal momento che non esiste un business derivante da quello che ho fatto, e allora tanto vale che più persone possibile possano usufruire di questo beneficio.

Dashboard - Pompa Dosometrica Fai da te
Impostazione contenitori - Pompa Dosometrica Fai da te
Scheduling dosaggi - Pompa Dosometrica Fai da te

Premesse per la Pompa Dosometrica Fai da te

Prima di tutto qualche premessa su questa Pompa Dosometrica Fai da te:

  • è un progetto senza scopo di lucro, che faccio al mio meglio possibile, ma non voglio essere responsabile di eventuali danni o qualsiasi altra cosa 🙂
  • per utilizzare le dosometriche utilizzando il mio codice si dovrà passare da un sito internet
  • ci va un po’ di competenza con l’uso del pc, e ancor meno ma qualcosa si con l’uso del saldatore
  • in questo momento non ha un orologio interno, prende l’ora da internet, quindi deve essere sempre collegata ad internet. Se quando si accende non è collegata parte da mezzanotte. L’orario è italiano.
  • non è ancora assolutamente finito, siamo ancora lontani, sopratutto la parte di interfaccia utente, ma una volta impostate funzionano correttamente.
  • Sarà in costante aggiornamento, rilascerò gli aggiornamenti scaricabili tranquillamente da internet e caricabili tramite internet direttamente sul circuito.
  • Il sito per l’utilizzo attualmente è in inglese, ma prevedo di inserire l’italiano il prima possibile.
  • Non chiedetemi funzionalità diverse o su misura in quanto non ho proprio il tempo di farle 😊

Pompa Dosometrica Fai da te può avere da 1 a 6 teste. La scelta delle teste dipende dalla vostra necessità di precisione. Il risparmio è più netto tanto più andiamo su teste di qualità. Ma si può ottenere una pompa wifi con la stessa precisione di una pompa economica (per esempio J***o) con circa 50€ comprando tutto il materiale su internet (amazon e/o aliexpress)

Parliamo prima di tutto delle teste.

Come ho detto ci sono sia teste economiche, paragonabili alle teste delle dosometriche entry level che si trovano normalmente in circolazione, sia teste molto più care, paragonabili alle migliori dosometriche in circolazione.

Il software rimane esattamente lo stesso, e il processo di costruzione identico.

Di seguito vi metto qualche link per poter acquistare le pompe:

Kamoer NKP

Kamoer Knp - Pompa Dosometrica Fai da te

Molto economiche (6€ l’una circa) sono l’equivalente delle teste usate nelle pompe dosometriche commerciali economiche.

Acquistale: Kamoer NKP

Kamoer KFS

kfs

Ci sono poi le KFS, che sono quelle che ho acquistato io, che sono molto più care ma estremamente precise. Basti pensare che in 1 minuto di dosaggio dosano circa 6.2 ml di liquido.
Dovrebbero essere le stesse pompe utilizzate per le più famose dosometriche appena uscite sul mercato.
Costano circa 30€ l’una

Acquistale: Kamoer KFS

Kamoer KXF

Ci sono poi le KXF che sono una buona via di mezzo, anche se non le ho mai personalmente provate. Anzi se poi qualcuno volesse darmi un feedback in merito non mi dispiacerebbe.
Vengono circa 15€ l’una.

kxf

Acquistale: Kamoer KXF

HARDWARE ACCESSORIO

Hardware Accessorio

Inutile dire che le teste delle dosometriche sono la spesa più grande.
Il resto del materiale per la costruzione viene circa 20€ in totale. Fatevi quindi 2 conti voi.
Di seguito la lista della spesa:

NodeMcu

Nodemcu - Pompa Dosometrica Fai da te

Scheda elettronica basata sul cip ESP8266, programmabile in C e compatibile con Arduino. Ha il WiFi integrato e supporta perfettamente l’utilizzo dei 6 pin che ci servono per comandare le pompe.

Acquistalo NodeMCU

Circuito

circuito

Il circuito necessario per comandare le pompe è il seguente:

Basato sul modulo ULN2003 che potete acquistare qui:

Acquistalo: ULN2003

Altrimenti se vi basta una dosometrica da 4 canali esiste già il circuito già fatto senza dover fare nessuna saldatura.
Basta acquistare uno di quegli stepper motor economici su Amazon e buttare via il motore, tenendo solo il circuito.

stepper

Il circuito è il seguente:

Acquistalo: Stepper Motor

Come vedete ve la cavate con pochissimi euro.

Convertitore tensione 12v – 5v

convertitore

Per fare un bel lavoro, dovrete alimentare il nodemcu e le dosometriche con lo stesso alimentatore. Dal momento che le dosometriche vanno alimentate a 12v e il nodemcu a 5v, abbiamo bisogno di un convertitore di tensione.
Eccolo:

Acquistalo: Convertitore

Cavi per connessione

cavi

Il modo più comodo per collegare il tutto è usare i cavi dupnt femmina femmina:

Acquistalo: Cavi Femmina Femmina

Box per contenerle

box

Qui potete sbizzarrirvi come volete, stamparle in 3d, costruirle in legno, in plexiglass. Il modo più comodo e conveniente che ho trovato i oè quello di usare una scatola di derivazione. Una perfetta per il nostro scopo è la seguente, anche se forse è un po’ cara:

Acquistalo: Box

Connettore a pannello per 12v

connettori

Un normalissimo connettore a pannello per gli alimentatori da 12v.
Conviene comprarlo nel negozio sotto casa perché online ve ne vendono almeno 10 e non ne vale la pena

Alimentatore 12v

alimentatore

Un normalissimo alimentatore da 12v che entri nei connettori. Sicuramente ne avrete uno in casa, altrimenti:

Acquistalo: Alimentatore

Accessori:

Tubi Pharmed

Tubi fatti apposta per le dosometriche

Acquistalo: Tubi Pharmed

Contenitori Liquidi

I contenitori per contenere i liquidi da dosare. L’applicazione terrà anche conto delle quantità in questi contenitori

Acquistalo: Contenitori

Reggi Tubi

Per comodità utilizzate questi per fermare i tubi a bordo vasca

Acquistalo: Reggi Tubi

Valvole di non ritorno

Delle buone valvole di non ritorno sono utili per evitare qualsiasi problema

Acquistalo: Valvole di non ritorno

Se avete comprato tutto potete passare alla seconda parte dell’assemblaggio della vostra Pompa Dosometrica Fai da te, cliccando qui

6 pensieri riguardo “Pompa Dosometrica Fai da te – Prima parte: L’hardware

  • 9 Agosto 2019 in 07:34
    Permalink

    Gran bel progetto, attendo la 2 parte. Grazie

    Risposta
  • 9 Agosto 2019 in 14:29
    Permalink

    Ottimo progetto … attendiamo la seconda parte… grazie

    Risposta
  • Pingback:Arduino Dosing pumps DIY – Parte 2, L’assemblaggio - Joy reef

  • Pingback:Pompa Dosometrica Fai da te - Terza parte: Il software. - Joy reef

  • 30 Settembre 2019 in 10:24
    Permalink

    Ciao della pompa KFS ci sono diversi modelli…
    6V one slowdown gear
    6V two slowdown gear
    12Vone slowdown gear…
    e così via. Quali suggerisci di prendere? grazie

    Risposta
    • 30 Settembre 2019 in 15:07
      Permalink

      Sicuramente se segui la mia guida e il mio progetto devi prendere una 12V.
      Se hai bisogno di moooolta precisione e dosi piccole quantità di liquido ti consiglio la 2 step 12v, che dosa circa 7ml al minuto. Se invece ti basta un po’ meno di precisione e doserai tanto liquido per volta puoi prendere la 1 step. Devi scegliere anche le dimensioni dei tubi.
      Alla fine la discriminante è la quantità di liquido che andrai a dosare al minuto, meno ne dosi più è precisa.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.